A.I.KA.F.
ASSOCIAZIONE ITALIANA KARATE SHOTOKAN-FUDOKAN
 
principale maestri discipline dojo archivio

"HANSHI"

 

Hanshi Maestro Pajello Dott. Alessandro

9° Dan Karate Shotokan
Dan Karate Fudokan
8° Dan Iai-do stile Sei-Tei-Gata
Fondatore dello Iai-do stile Pajryu
Responsabile Kyudo
Arbitro Mondiale
Maestro non più giudicabile

Il M° Pajello nasce a Bologna (Italia) in data 24 agosto 1934. Di professione Pittore Artista accademico di classe dell' "Academicorum Ordo Pro Pace”, Maestro di Arti Marziali.

Inizia la sua conoscenza con le sopraccitate Arti ed acquisisce la cintura nera di Judo con i M° Koike e Ottani, frequenta poi il M° Ota (Kempo Karate) dopo le varie esperienze si dedica all'Aikido con il M° Kawamukai Togo ed il M° Fujimoto. Contemporaneamente si dedica allo studio dello Iai-Do con il M° Kazuhiko Kumai 8° Dan di Hoki-Ryu ed il M° Kubo 7° Dan Kendo e Iai-Do Sei Tei Iai-Do.

Nel 1970 studia e pratica Hata Yoga, Shiatsu e Reiki si dedica anche al Kobudo con il M° Tamano ed al Kung Fu con M° Chang.

Nel 1965 conosce il M° Hiroshi Shirai ed inizia la sua esperienza con il Karate. Acquisisce il grado di Cintura Nera nella FE.S.I.KA. (tessera nr. 84). Nel 1972 la J.K.A. Japan Karate Association con il Presidente Zentaro Kosaka e la direzione tecnica del M° Masatoshi Nakayama, conferma il grado di Cintura Nera diventando 1° Dan Internazionale con registrazione nr. B-1376. Continuando la sua preparazione tecnica all'interno della FE.S.I.KA, fa esperienza con diversi Maestri quali: Masatoshi Nakayama, Hidetaka Nishiyama, Taiji Kase (suo Maestro spirituale), Keinosuke Enoeda, Takayuki Kubota ed altri ancora. Dopo aver superato gli esami di Istruttore nel 1974 e di Maestro nel 1976, il 14 maggio dello stesso anno, a Milano, supera gli esami di arbitro Internazionale, Categoria A, dell'EKF Regional Member of I.A.F.K. con commissione d'esame presieduta dal M° Taiji Kase.

Riceve la tessera d'onore N° 670 dal Neo Presidente FE.S.I.KA. Sig. Fugazza, contemporaneamente gli è riconosciuta la qualifica di Maestro e di 6° Dan Tessera N° B00383 dal M° Yoshinao Nanbu; si iscrive alla CIAM dove gli viene confermato il grado di 6° Dan e riconosciuto il grado di Professore e Arbitro (tessera nr. 137).

Entra nella Federazione Italiana scherma (F.I.S.), settore Kendo e Iai-Do conseguendone la qualifica di istruttore di Kendo e Maestro di Iai-Do con il grado di 6° Dan, nominato inoltre docente ed esaminatore “KENDO E IAI-DO” all'Accademia di Napoli presieduta dal Generale Gaudioso.

Nel 1985 in Giappone a Tokio ed in Corea a Seoul, si esibisce in una dimostrazione di Iai-Do e Karate, alla presenza del cugino dell'imperatore del Giappone, Hiroito, dove riceve il riconoscimento dalla Dai Nippon Butoku Kai e gli viene conferito il grado di 6° Dan.

Nel 1991 entra nella FENALC, riconosciuta dal Ministero degli Interni, dove, assieme al dott. Lanni, fonda il C.O.N.A.P. (Comitato Nazionale Promotore dell'istituzione dell'Albo professionale per discipline non riconosciute) e gli viene conferito il grado di 7° Dan. Il Presidente, Antonio dott. Lanni, gli conferisce per meriti etico-sportivi, il grado di 8° Dan di Karate, ma il Maestro rifiuta categoricamente per motivi di Etica professionale, poiché il suo Maestro, all'epoca aveva il grado di 8° Dan.

Nel 1995 fonda con vari Maestri, l'A.I.KA.F. Associazione Italiana Karate Shotokan Fudokan, dove opera tutt'ora. Prosegue lo studio sia del Karate-Do che dello Iai-Do e, con le pluriennali esperienze, ha creato un kata combinato di Karate e lai-Do, che descrive l'unione spirituale e della tecnica di queste arti marziali. Il kata (KEN-TE-SHO, Ken = spada, Te = mano, Sho = raggruppati insieme) fa ora parte del programma di addestramento per Istruttori e Maestri A.I.KA.F. nell'Università Pro-Deo discipline del Confronto, cattedra di KARATE-DO E IAI-DO.

In questo periodo, Insegna in una piccola cittadina (Molinella) in Provincia di Bologna dove, nel maggio dei 1997 a Varsavia, ha avuto la soddisfazione di veder vincere dalle sue atlete la medaglia d'oro al Campionato del Mondo di Kata a Squadre Femminile, nel “9° KUBOTA WORLD CUP KARATE CHAMPIONSHIP”. Nello stesso anno, a Praga, la medesima squadra partecipa e vince la medaglia d'oro nel “1 st European Fudokan Den To Karate-Do Championship Seniores”. Oltre ad ottenere varie vittorie in campo nazionale, partecipa con solo due atleti, ad un campionato Euroasiatico, in India, guadagnando la medaglia d'oro nel kata singolo maschile e la medaglia d'argento nel kumite singolo maschile.

A Budapest, il 15 settembre 2001, acquisisce il Dottorato con Laurea presso l'Università dalla Patriarchal Studium Generale Universitàs Pro-Deo, nella Facoltà delle Arti Superiori e Scienze dell'Educazione Fisica e Mentale discipline dei confronto. Il 27 ottobre 2005, gli viene conferito il Cavalierato di Malta.

Dopo le vittorie degli anni passati, nel maggio del 2011 partecipa al “Primo Campionato J.K.A.” (Japan Karate Association) in Irlanda, guadagnando la medaglia d'oro nel kata a squadre maschile. Nel maggio del 2012, in Bielorussia, a Minsk, partecipa ad una competizione I.K.A. (International Karate Association) denominata “Euro Stars 2012” sotto l'egida del Grand Master Takayuki Kubota, guadagnando tre medaglie di bronzo nel kumite singolo maschile, una medaglia di bronzo nel kumite a squadre maschile, una medaglia d'argento nel kata singolo maschile, e una medaglia d'oro nel kata a squadre maschile interstile. Nel marzo del 2012, a Mantova, partecipa ad una gara Interregionale di kata singolo per bambini dai 5 ai 14 anni, guadagnando: 5 medaglie d'oro, una medaglia d'argento e undici medaglie di bronzo.

Ad inizio novembre 2014 gli viene conferito da Soke Takayuki Kubota la qualifica di "Hanshi", ovvero "colui che è esempio per tutti". Questa carica è la più alta in assoluto, è conferita raramente e solo a Maestri di grande esperienza e livello tecnico.

Attualmente detiene il grado di 9 ° Dan conferitogli dall'A.I.KA.F. e riconosciuto dalle federazioni internazionali E.T.K.F. e I.T.K.F.. Appartiene alla IKA Headquarters della Federazione del Grand Master Soke Takayuki Kubota.